Sfrutta la tua creatività. Sei più creativo di quello che pensi.

Enrico Smaldone marketing vicenza creatività

Uno dei più grandi miti sulla creatività è che ce l'hai o no.

Ma semplicemente non è vero.

Tutti sono capaci di pensiero creativo e tutti possono imparare a sfruttare la propria creatività.

Ecco tre consigli per attingere alla tua mente creativa.

1. Fai una passeggiata.

Uno studio del 2014 condotto dalla Stanford University negli Stati Uniti ha dimostrato che le persone sono molto più creative quando vanno in giro piuttosto che quando sono ferme.

Marily Oppezzo e Daniel Schwartz, entrambi autori dello lavoro di cui sopra, hanno studiato 176 studenti universitari mentre completavano determinati compiti di pensiero creativo.

Hanno scoperto che quando le persone camminavano, sul tapis roulant o all'aperto, erano più creative del 60% rispetto a quando erano seduti.

2. Prenditi il tuo tempo.

C'è un mito che dice che la creatività prospera sotto pressione.

Ma il "tempo di incubazione" - dove permetti alla tua mente di vagare dopo che hai preso nuove informazioni - permetterà alla tua mente di riposare, assimilare le informazioni e trovare nuove e migliori idee.

Diamo tempo alla creatività

3. Ripensare il problema.

La creatività è una sorta di problem-solving. E il pensiero creativo spesso deriva dal ripensare al problema.

Un gruppo guidato da Keith Markman dell'Università dell'Ohio ha scoperto che le persone potevano raddoppiare la propria creatività pensando a "cosa avrebbe potuto essere".

Questo punto di vista li ha portati a proporre idee ancora migliori e un pensiero più creativo per i problemi futuri.

Ripensiamo dunque a problemi già risolti, per trovare soluzioni migliori per quando si riproporrà un problema simile.